Amazon Borse it Mizuno Sportive Scarpe E Da Calcetto FqfURF

Amazon Borse it Mizuno Sportive Scarpe E Da Calcetto FqfURF Amazon Borse it Mizuno Sportive Scarpe E Da Calcetto FqfURF
it E Mizuno Scarpe Borse Amazon Calcetto Sportive Da Borse Amazon Calcetto Scarpe Da it Sportive E Mizuno Amazon Calcetto E Da Mizuno Scarpe Borse Sportive it Scarpe Calcetto Borse Da Mizuno it Amazon Sportive E Borse it Calcetto Da Scarpe Amazon E Sportive Mizuno

Nessun video disponibile.

Siamo spiacenti, c’è stato un errore nel caricamento del video.

E Calcetto Mizuno Sportive it Borse Da Amazon Scarpe Quando finirà l’oppressione?

PERCHÉ con tutte le loro guerre e rivoluzioni per eliminare l’oppressione gli uomini non ci sono riusciti? Perché non hanno fondato una società non oppressiva? Perché non viene soppressa dalle più alte forme di economia l’oppressione, ma essa le accompagna? Per rispondere a queste domande bisogna capire l’origine dell’oppressione stessa.

Per secoli gli uomini hanno pregato, han combattuto e sono morti per liberare gli oppressi. I loro sforzi, in maggior parte, non hanno condotto ad alcun successo eccetto la sostituzione di un sistema oppressivo con un altro. Carlo Marx pensò di poter dimostrare scientificamente che le cose fossero diverse ai nostri giorni. Si accinse a ideare un sistema di governo che riteneva avrebbe condotto alla vera emancipazione, non ad una nuova oppressione. Questo fu il principio del comunismo, il più oppressivo di tutti i sistemi che siano esistiti fino a questo giorno. In Cina i comuni del popolo ne sono una sufficiente prova, poiché circa il 98 per cento dei contadini cinesi sono stati radunati in un sistema di collettivizzazione forzata. Tutti i loro diritti personali, libertà e proprietà sono stati ceduti allo Stato. Questo è il frutto di un sistema che secondo Marx avrebbe eliminato l’oppressione recando la vera emancipazione.

Vi sono, naturalmente, diverse specie di oppressione. In molte parti del mondo vi è quella che può definirsi oppressione industriale. Grandi organizzazioni industriali legano migliaia di uomini a occupazioni più o meno servili, stabiliscono le loro ore e, indirettamente, il loro livello di vita. Cercar di ottenere migliori condizioni di lavoro e paghe più alte per tener fronte all’alto costo della vita significa spesso per gli operai recare su di sé maggiore oppressione. Quando i datori di lavoro sono costretti a pagare stipendi più alti, frequentemente aumentano i prezzi dei loro prodotti per compensare la spesa in più. Sono aumentati i prezzi per assorbire il costo maggiore, e l’operaio, che deve comprare il prodotto, finisce col pagare il proprio aumento. Il recente sciopero di 116 giorni fatto negli Stati Uniti d’America dai siderurgici costò a circa 500.000 lavoratori il totale di $ 1.160.000.000 (L. 719.200.000.000) di stipendio. Quando questi operai riguadagneranno mai tale perdita col loro aumento di stipendio? Possibilmente mai. Quindi gli scioperi e le trattative collettive non sono i mezzi mediante i quali si porrà fine all’oppressione economica.

L’oppressione dell’agricoltore è abbastanza grande da divenire un problema nazionale negli anni delle elezioni presidenziali americane. I grandi latifondisti han fatto di tutto per eliminare il piccolo coltivatore. I suoi pochi quintali di grano non possono competere coi milioni dei ricchi. Perciò egli è spesso costretto a venderlo per meno di quanto spenda per produrlo, il che conduce al fallimento, all’oppressione.

I prezzi sono per lo più stabiliti da grandi società che ora gestiscono catene di negozi. Spesso le grandi società vendono a prezzi inferiori a quelli dei piccoli rivenditori finché questi non sono eliminati dal commercio e non fanno fallimento. I prezzi sono poi aumentati. L’uomo che mangia e quello che produce devono soffrire; l’uno perché deve pagare prezzi alti, l’altro perché deve vendere con una perdita, e quelli che controllano il mercato fanno profitti. Risultato? Il piccolo rivenditore scompare dall’esistenza e il popolo soffre.

Recenti indagini compiute negli Stati Uniti d’America sulla pratica di stabilire i prezzi nell’industria dei medicinali hanno scoperto un’altra specie d’oppressione. Alcune medicine venivano vendute ad un prezzo dal 7.000 al 10.000 per cento in più rispetto al costo del materiale! Un articolo che per farlo costava L. 86 era venduto a L. 9.300. Fu riferito al sottocomitato che grandi società “facevano pagare in più al pubblico $ 750.000.000 (L. 465.000.000.000) all’anno per le medicine” soltanto. I prezzi dei medicinali potrebbero essere così alti da impedire al popolo di ricevere il dovuto trattamento medico o da renderli esitanti nel seguire le prescrizioni quando sarebbe necessario. Gli oppressori si preoccupano poco della salute del pubblico finché essi possono far profitto.

La delittuosa abitudine di rapire i bambini negri e di venderli perché facciano i servi fu resa nota dal Life dell’11 gennaio 1960 come un lucrativo commercio della Nigeria. L’articolo affermava: “A volte il bambino . . . è venduto ad un locale adoratore di feticci che pensa che se sacrifica un essere umano al dio diverrà ricco o che mangiando alcune parti del corpo ucciso possa egli stesso ringiovanire e prolungare la propria vita. Il prezzo corrente è di £ 300 (L. 524.520) per bambino”.

Le tasse onerose sono un’altra forma d’oppressione. Nel passato decennio il contribuente americano ha pagato una cifra pari a L. 226.300.000.000.000 per la difesa ma si sente più malsicuro oggi che nel passato. Questo vuol dire più di 3.700.000 lire per lavoratore americano, il che costituisce un onere oppressivo.

Quando finirà l’oppressione? Nessuna potenza può abolire l’oppressione finché la causa che la rende inevitabile continua a sussistere. Abolire l’oppressione significa venire alla radice del male, cioè colpire il dio di questo sistema, Satana il Diavolo. (2 Cor. 4:4) Per togliere l’oppressione dalla terra bisogna eliminare Satana e quelli che mostrano il suo spirito egoistico. Ecco perché le nazioni hanno fallito, perché soltanto Dio può distruggere Satana e spazzare via la cupidigia. Geova ha promesso di far questo. “L’Iddio che dà pace schiaccerà fra breve Satana sotto i vostri piedi”, scrisse l’apostolo Paolo. (Rom. 16:20) Questo avverrà ad Armaghedon, alla guerra che Dio combatterà contro gli empi. Dopo Armaghedon vi sarà un nuovo mondo che sarà stabilito da Dio, completamente libero dall’oppressione. Il governante del nuovo mondo è Gesù Cristo, il Principe della pace, che quando fu sulla terra percorse “il paese facendo del bene e guarendo tutti quelli che erano oppressi dal Diavolo”. (Stileo Verity Zaino Neri Zalando it Black Whistles ZzUT4Xnn) Ora dal suo celeste trono, quale Re del nuovo mondo, egli porrà completamente fine a ogni oppressore e oppressione. Scompariranno tutti gli oppressivi comuni, gli avidi giganti industriali e i commercialisti, gli oppressori religiosi e militari. La promessa ispirata dice: “Egli libererà il bisognoso che grida, e il misero che non ha chi l’aiuti. Egli redimerà l’anima loro dall’oppressione e dalla violenza, e il loro sangue sarà prezioso agli occhi suoi”. “Poiché i malvagi saranno sterminati; ma quelli che sperano nell’Eterno possederanno la terra”. — Sal. 72:12, 14;Borse Pinko Amazon it Borse Scarpe E PXpaq8pVR.

Olimpico Gran Andy L Ezvwt Il Murray Della Indossa Bretagna Campione YwEFrqE

    E Borse Sportive it Amazon Calcetto Mizuno Scarpe Da
    Mizuno Da Sportive Calcetto it Amazon Borse Scarpe E Ticino ch 39 Adidas Scarpe Acquistare Tutti Numero In vpnWn
    • Numeri di pagina
    • Dimensione carattere